JAMES FERRARO @MusicaMacchina

Non è facile condensare in poche righe l’evoluzione di una delle figure più sfuggenti e multiformi dell’elettronica degli ultimi due decenni. Con una produzione sterminata iniziata sotto innumerevoli pseudonimi a metà anni Duemila, proseguendo con il noise ipnotico del progetto The Skaters condiviso con Spencer Clark, fino a una carriera solista che ha visto la stampa musicale attribuirgli l’invenzione di almeno due generi – l’hypnagogic pop e la vaporwaveJames Ferraro ha in realtà mostrato una padronanza di stili e forme da far sembrare lo stesso concetto di genere musicale fuori fuoco e superato. Dall’approccio lo-fi al luccicante iperrealismo venato di influenze r’n’b con cui ha raccontato New York e Los Angeles (le città tra cui si è diviso finora), Ferraro ha saputo sviluppare un immaginario estetico estremamente contemporaneo, che tocca – tra gli altri – i temi del consumismo e del rapporto con la tecnologia.

Affascinato com’è da utopie e distopie, James Ferraro ha realizzato nel 2018 il concept album Four Pieces for Mirai, primo capitolo di un’epica ambientata in un’oscura era di decadenza tecnologica che sembra voler restituire la documentazione sonora del declino di una civiltà. Ed è proprio questo il materiale di partenza per il live che James Ferraro porterà all’appuntamento finale di Musica Macchina, realizzato in collaborazione con Distretto 38.

 

mercoledì 15 maggio 2019, dalle 21.00 |@Auditorium Melotti, Rovereto

Quando

mercoledì 15 maggio 2019
Dalle 21:00 alle 23:00

Info @

Organizzatore: Centro servizi culturali Santa Chiara | James Ferraro | Distretto38
http://bit.ly/2DUn4uT

Dove

Auditorium Fausto Melotti - Corso Angelo Bettini, 43