Per riprendere il filo dell'articolo precedente, rimaniamo sul tema "risparmio energetico", questa volta però all'interno degli uffici.

Argomento, sempre più diffuso e presente nella nostra vita quotidiana il tema del consumo energetico è stato portato avanti dall'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia (APRIE) che, in collaborazione con l'Assessorato alle infrastrutture e ambiente della Provincia Autonoma di Trento, ha promosso un progetto intitolato "Energia? QB".

QB, infatti, non rappresenta solo il rinomato "quanto basta", quanto piuttosto il buon senso e l'attenzione che ognuno di noi dovrebbe avere nei confronti del risparmio energetico.

Come fare quindi per non rinunciare al benessere, diminuendo al tempo stesso
la nostra impronta ambientale? Mettendo in pratica piccole semplici mosse quotidiane all'interno dell'ufficio, coinvolgendo anche i colleghi!
E' chiaro infatti che più si diffonde la cultura del risparmio energetico più gli effetti positivi aumenteranno, trasformando i nostri stili di vita in stili di vita più intelligenti.
Chi mette in pratica piccoli accorgimenti quotidiani sa bene che da soli è difficile fare la differenza, ma se questi vengono moltiplicati per un numero importante di persone anche il risparmio diventerà notevole.

Il Progetto QB è nato da poco, ma sono già previste alcune iniziative concrete all'interno degli uffici dell'amministrazione, come una formazione e un'indagine ai dipendenti per creare consapevolezza, raccogliendo proposte, suggerimenti e criticità .

Se come noi ragazzi in servizio civile lavorate all'interno di un ufficio, questa infografica vi darà qualche spunto per evitare sprechi inutili!

 

di Beatrice Beggiato - Progetto SCUP Giovani reporter scuola-città