Agente arancio | 45 anni dopo

Il 18 maggio vi sarà una conferenza sull’Agente Arancio ed i suoi effetti in Vietnam.

L’Agente Arancio è una sostanza chimica che è stata irrorata sui campi in Vietnam durante la guerra con gli USA. L’obiettivo era di individuare le basi dell’esercito Viet Cong e distruggere i raccolti dei villaggi per allontanare i civili da quelle aree togliendo il loro sostegno ai soldati vietnamiti. L’Operation Ranch Hand è durata dal 1962 al 1971 e si è interrotta solo dopo che, nel 1970, uno studio ha scoperto che il 2,4,5-T, la diossina, poteva causare difetti nei nascituri. Questa sostanza rappresentava il 50% del famigerato Agente Arancio, il nome deriva dal colore del nastro che distingueva i loro contenitori da quelli degli agenti blu, rosa etc. che avevano altre formulazioni. A causa di questa sostanza, milioni di vietnamiti e un numero imprecisato di veterani sono stati contaminati. Purtroppo, ancora oggi a 47 anni, la percentuale di neonati colpiti da malformazioni fisiche, neurologiche e psicologiche, in alcune aree del Paese, è alta.

Gruppo Trentino di Volontariato e Amici della Neonatologia Trentina hanno deciso di attivarsi e di fare il possibile anche su questo fronte: proponendo la discussione del problema, la raccolta di fondi per finanziare specifici progetti per i minori colpiti sia con la ricerca e realizzazione di nuove protesi, di luoghi di cura dedicati, di sostegno allo studio ed alla formazione professionale, di luoghi di aggregazione oltre alla realizzazione di una biblioteca anche per loro!

 

18 maggio, ore 18.00 | @Palazzo Trentini - Sala Aurora, via Manci 27

 

 

Quando

venerdì 18 maggio 2018
Dalle 18:00 alle 19:55

Dove

Palazzo Trentini - Via Manci, 27