Le azioni principali del progetto Bambini A Piedi Sicuri sono:

 

1. COORDINAMENTO DELLE RETI DELLE SCUOLE

Sono previsti tre incontri annuali di coordinamento fra le scuole aderenti. Gli incontri hanno come obiettivo quello di socializzare e mettere in rete le esperienze di mobilità sostenibile e le buone prassi che ogni scuola sviluppa. Negli incontri viene anche fatta una valutazione delle azioni e sviluppate le iniziative condivise.


Richieste/collaborazioni con la scuola e i relativi costi: 

  • brochure informativa, incontri di informazione e scambio con i genitori;
  • questionari ai bambini delle classi 4 e monitoraggio delle modalità di raggiungere la scuola da parte dei bambini;
  • sopralluogo e verifica con i Servizi tecnici, la Polizia Municipale e la Circoscrizione rispetto ai punti critici segnalati dai genitori e introduzione di alcuni provvedimenti;
  • realizzazione/verifica della MAPPA DEI PERCORSI CONSIGLIATI per raggiungere la scuola a piedi o in bicicletta.

L'iniziativa è completamente gratuita.

Come aderire e scadenze:
Inviare una e-mail di richiesta di adesione da parte della scuola all'Ufficio Politiche Giovanili, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in qualunque momento dell'anno.




2. PIEDIBUS SMART

Grazie alla disponibilità di genitori volontari, alla collaborazione delle scuole e al sostegno del Comune di Trento, sono attivi, nelle scuole primarie di Meano, Cognola e Vela i Piedibus Smart: una carovana di bambini che vanno a scuola a piedi in gruppo, accompagnati da due adulti, un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila. I bambini vanno a scuola in gruppo seguendo un percorso stabilito e raccogliendo passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino. Si sale sul Piedibus Smart solo alle fermate previste; i viaggiatori si impegnano a presentarsi in orario alla fermata.

Il Piedibus Smart è un modo divertente, salutare, ecologico ed economico per:

  • educare i bambini a percorrere il tragitto casa - scuola a piedi con gli amici;
  • ridurre il traffico automobilistico e l'inquinamento atmosferico vicino a scuola;
  • favorire la conoscenza del quartiere e le regole per muoversi in sicurezza;
  • aumentare la sicurezza, in quanto i bambini sono parte di un gruppo visibile e sorvegliato;
  • favorire l'esercizio fisico quotidiano.

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler, il Piedibus Smart è facilitato dall'utilizzo di tecnologie innovative che semplificano le operazioni di organizzazione del Piedibus  Smart (registro presenze, turni volontari...).

Per ulteriori informazioni riguardo il progetto cliccare qui.

Per le scuole ed i genitori interessati a sviluppare l'esperienza dei Piedibus Smart e ad attivarne di nuovi è possibile contattare le Politiche giovanili del Comune di Trento al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Richieste alla scuola e costi:
Alle scuole si chiede la massima collaborazione nel promuovere l'iniziativa che è gratuita.

Come aderire e scadenze: 
Inviare una e-mail di richiesta di adesione da parte della scuola all'Ufficio Politiche Giovanili, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in qualunque momento dell'anno.




3. KIDS GO GREEN - strumento didattico interattivo

Dalla collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler rispetto al progetto Bambini a piedi sicuri è nato il gioco didattico Kids Go Green. I chilometri fatti dai bambini con mezzi sostenibili (a piedi, in bici, con lo scuola bus) permettono alla scuola di avanzare in un viaggio didattico-interattivo virtuale che, tappa dopo tappa, permette di scoprire città, paesi e ambienti, trasmettendo il valore dei chilometri sostenibili fatti collettivamente.

Il gioco è supportato da una piattaforma che cattura i chilometri sostenibili fatti dai bambini, gestisce l’avanzamento nel gioco e, tramite una Web app, mostra i risultati raggiunti in una mappa interattiva. Il percorso e le tappe del viaggio possono essere personalizzate in base agli interessi pedagogici della scuola/classe. Ad ogni tappa è possibile inoltre associare del materiale didattico multimediale che può essere utilizzato durante le lezioni come strumento di approfondimento multi-disciplinare. Nelle scuole in cui è attivo il servizio di piedibus, l’integrazione con la app del “piedibus smart” permette di raccogliere in modo automatico i chilometri fatti da bambini e volontari del piedibus.

Come aderire e scadenze: 
Inviare una e-mail di richiesta di adesione da parte della scuola all'Ufficio Politiche Giovanili, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in qualunque momento dell'anno.




4. GARA A SCUOLA SENZA AUTO

Durante l'anno scolastico vengono svolte due gare dal titolo “A Scuola Senza Auto”. La prima viene svolta solitamente in corrispondenza della giornata internazionale dei Diritti dell'infanzia (20 novembre), la seconda collegata all'iniziativa M'illumino di meno (febbraio).
La gara si svolge prendendo in considerazione i dati relativi alla mobilità sostenibile, nel tragitto casa-scuola in due diverse giornate, di tutte le scuole partecipanti della città.
La prima giornata vengono raccolti i dati da parte degli insegnanti su come vengono normalmente i bambini a scuola, mentre nella seconda vengono invitati i bambini e le loro famiglie a percorrere il tragitto casa-scuola con modalità solo sostenibili; andando a piedi, in bici, con il pulmino o i mezzi pubblici o con car sharing.
Le classi che raggiungono il 100 % della mobilità sostenibile ricevono un piccolo gadget premio.

Come aderire e scadenze: 
Inviare una e-mail di richiesta di adesione da parte della scuola all'Ufficio Politiche Giovanili, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., compilare e inviare il calendario con la rilevazione dei dati all'Ufficio Politiche Giovanili entro i termini concordati in sede di incontro di coordinamento.


A scuola senza auto

 



5. INCONTRI DI SENSIBILIZZAZIONE IN CLASSE DA PARTE DI GIOVANI ESPERTI

Incontri di sensibilizzazione sul tema della Mobilità Sostenibile nelle classi prime, seconde, quarte e quinte delle scuole partecipanti a cura dei giovani in Servizio Civile presso l'Ufficio Politiche Giovanili, di studenti universitari o liceali.

teatrinobattaglia stradalesegnali e domandediploma

Materiale degli interventi di sensibilizzazione realizzati dai giovani in Servizio Civile


Come aderire e scadenze: 
Formalizzare la richiesta di adesione da parte della scuola all'Ufficio Politiche Giovanili in sede di incontro di coordinamento o successivamente ad esso contattando Rosanna Wegher a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  




6. EDUCAZIONE STRADALE IN CLASSE E NEI QUARTIERI

Interventi dei vigili preposti all'educazione stradale nelle classi terze e quinte sulle regole che il pedone deve osservare negli spostamenti a piedi e in bicicletta, con particolare attenzione ai percorsi sicuri da consigliare.
Per le classi quinte, partecipazione in piazza Dante alle esercitazioni pratiche sulla bicicletta. Il percorso prevede prima una lezione teorica in classe della durata di due ore ed in primavera la possibilità di iscriversi ad un'ora di pratica in bicicletta all'interno della manifestazione "Bicincittà" nel mese di maggio.

Richiesta alla scuola:
Sarebbe utile individuare in ogni scuola un insegnante referente con il quale coordinarsi rispetto alle attività delle varie classi. Si richiede la disponibilità di un proiettore video per PC e la possibilità di effettuare fotocopie di materiale cartaceo. 
L'iniziativa è gratuita. 

Come aderire e scadenze:
Per partecipare è necessario compilare il modulo di adesione inviato alle scuole entro il 21 settembre 2018.




7. ECORIENTEERING - Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

Il tema dell’edizione 2018 della Settimana Europea della Mobilità sostenibile, che si svolge dal 16 al 22 settembre,  è la “Multimodalità”, per il quale è stato scelto lo slogan "Cambia e vai". Quando si parla di multimodalità si fa riferimento alla scelta di diversi mezzi di trasporto, sia all'interno dello stesso spostamento che per spostamenti diversi, in base alla tipologia e alle caratteristiche del viaggio e del viaggiatore. Molti di noi optano istintivamente per lo stesso metodo di trasporto quando si spostano senza esaminare concretamente le caratteristiche del viaggio specifico: ad esempio, se l'auto è il modo migliore per portare la famiglia al mare, non è detto che lo sia anche per andare in centro dove lo spazio e l'accesso sono spesso limitati.

Nell’ambito della Settimana della mobilità sostenibile viene organizzato l'Eco-orienteering con il corteo delle bambine e dei bambini. Viene chiesto alle scuole partecipanti di riflettere sul tema proposto.
L'Ufficio Politiche Giovanili, in collaborazione con la Polizia locale, UISP - Comitato trentino e FIAB, organizza l'Eco-orientering martedì 18 settembre, dalle ore 9.30 alle ore 11.15 presso il parco delle Albere: i bambini delle scuole che aderiscono al progetto A piedi sicuri sono invitati a percorrere con modalità sostenibili (a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici) il tragitto dalla propria scuola fino al parco delle Albere, dove verrà realizzato l'ECO-ORIENTEERING , un gioco interattivo a tappe su temi ambientali, ecologici e storici. In caso di maltempo l'attività sarà spostata alla mattinata di mercoledì 19 settembre.

Per ulteriori informazioni sull'eco-orieteering cliccare qui.

Come aderire e scadenze:
Comunicare l'adesione all'Eco-orientiring alle Albere all'Ufficio Politiche Giovanili, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 14 settembre 2018.




8. BAMBINI CITTADINI ATTIVI
Bambini Cittadini Attivi è un progetto proposto dalle Politiche Giovanili e dalla Direzione generale del Comune di Trento alle scuole elementari della città che già partecipano al progetto “A Piedi Sicuri”. 
Obiettivo del percorso è quello di rinforzare il legame bambini-città, attraverso azioni che mirano ad avvicinare i più piccoli al territorio, alle strutture dell’amministrazione comunale e alle risorse presenti nella realtà sociale di cui fanno parte, a partire dal proprio quartiere. Per vivere nel proprio ambiente urbano in modo più consapevole e responsabile.

I contenuti del progetto sono differenziati in base all’età e alle classi dei bambini:

  • nelle classi prime si affronta il tema della mobilità sostenibile a piedi, in bicicletta e con i mezzi pubblici a partire dal tragitto casa-scuola; 
  • nelle classi seconde ci si dedica al tema dei parchi e della raccolta differenziata;
  • in terza si conosce il quartiere attraverso la storia, la toponomastica e i servizi presenti;
  • le classi quarte affrontano il tema del risparmio energetico e del rispetto dell’ambiente;
  • in quinta si propone un percorso per la conoscenza delle istituzioni circoscrizionali e cittadine.

Per raggiungere questi obiettivi si svolgono attività tematiche specifiche programmate con gli insegnanti in classe e con alcuni esperti. Viene inoltre svolta la Festa Bambini Cittadini Attivi, una mattinata nella quale i temi sono approfonditi attraverso giochi/attività itineranti che portano i bambini a muoversi a piedi nel quartiere.

 




Oltre a queste 8 iniziative, ci sono altri strumenti correlati al progetto "A Piedi Sicuri":

- Corso di aggiornamento e programmazione per gli insegnati: annualmente vengono proposti, ad inizio anno scolastico, un corso su tematiche inerenti al progetto, spunti progettuali e metodologici per il lavoro con le classi.
Il corso di aggiornamento per l'anno scolastico 2018/2019 si terrà nelle giornate di Mercoledì 5 settembre 2018 e Lunedì 10 settembre 2018.
La scadenza delle iscrizioni al corso è fissata per lunedì 3 settembre. Per maggiori informazioni sul corso e per vedere il programma cliccare qui.

insegnanti2insegnanti1

Corso Aggiornamento Insegnanti 2016 c/o Bookique - Caffè Letterario

Incontri con gli insegnanti referenti per le scuole aderenti al progetto: tre incontri di coordinamento all'anno nei quali si discute dell'andamento del progetto e di eventuali eventi particolari, in una logica di progettazione partecipata e condivisa. Agli incontri partecipano talvolta i rappresentanti dei soggetti coinvolti.

 

- attività con le famiglie:
Ai genitori, delle classi prime delle scuole che aderiscono al progetto, viene somministrato un questionario con la quale oltre ad indagare le abitudini del bambino in termini di spostamento, si possono segnalare gli eventuali punti critici e pericolosi presenti nel tragitto casa-scuola. Dopo opportuni sopralluoghi e verifiche con i soggetti competenti, in alcuni casi si realizzano delle piccole modifiche della viabilità (pdf del questionario somministrato ai genitori delle classi prime).

Mappa tragitto casa – scuola. Per ogni scuola viene realizzata una mappa della zona circostante l’area scolastica, nella quale vengono indicati i percorsi consigliati ai bambini per raggiungere l’edificio in sicurezza. La Mappa viene presentata in un incontro ai genitori per renderla condivisa e per raccogliere eventuali suggerimenti. Le mappe tragitto casa – scuola per a.s. 2018/2019 (mappa Bellesini, mappa Schmid, mappa Vela, mappa Mattarello, mappa De Gaspari - Savio, mappa Clarina, mappa Nicolodi, mappa Cognola, mappa Meano)

Coinvolgimento nelle feste A piedi sicuri: occasionalmente si organizzano nei quartieri circostanti le scuole delle giornate di festa e sensibilizzazione rivolte alla popolazione; in queste occasioni si richiede anche la partecipazione dei genitori, con l'obiettivo di renderli partecipi e promotori dell'iniziativa, valorizzando le competenze che ognuno di loro può portare.

- attività con il territorio e la comunità:
Collaborazione dell’Ufficio Politiche Giovanili, Servizio Decentramento, Servizio Urbanistica e pianificazione della Mobilità, Polizia Municipale e Scuole per interventi di miglioramento dei punti critici e pericolosi presenti nel tragitto casa – scuola.
Coinvolgimento delle realtà territoriali (circoli anziani, cooperative sociali,..) per le Feste A piedi sicuri e Bambini Cittadini Attivi.

 

Cliccare sull'immagine per consultare "L'esperienza decennale di collaborazione tra Scuole ed Amministrazione comunale"

Collaborazione decennale